Per tutto il 2020, i marchi sono stati sfidati a mantenere la loro presenza sui social media mentre il pubblico investe la sua attenzione nei principali movimenti sociali e nei cambiamenti del loro stile di vita. Ciò significa che i professionisti del marketing sono stati costantemente adeguando piani ben definiti per il 2020 mentre trovano il modo giusto per i loro marchi di contribuire alla conversazione sul cambiamento sociale.



Negli ultimi anni, il nostro #BrandsGetReal serie ha evidenziato i dati su ciò che i consumatori vogliono dai marchi mentre prendono parte a un panorama online sempre più complicato. Coerentemente, il messaggio è stato che il pubblico cerca la partecipazione dei marchi su questioni sociali.



'Il 70% dei consumatori afferma che è importante che i marchi prendano posizione su questioni sociali e politiche, rispetto al 66% del 2017'.

In che modo esattamente i marchi soddisfano questa domanda senza affaticare il pubblico o semplicemente impegnarsi performativo 'risveglio-lavaggio' rimane una sfida continua per i professionisti del marketing, soprattutto perché bilanciano queste conversazioni con la pianificazione dei contenuti quotidiani e il lavoro per ottenerli obiettivi aziendali esistenti .



Ecco perché stiamo esaminando i risultati dei nostri sondaggi #BrandsGetReal per aiutarti a guidare il tuo processo decisionale ora.



Perché il pubblico guarda ai marchi su questioni sociali?

A metà del 2020, tutti, compresi i social marketer e il loro pubblico, hanno affrontato sfide di ampio respiro:



  • Adattarsi al lavoro e alla vita interruzioni causate da COVID-19 misure casalinghe, compresa la gestione di nuovi orari e aspettative riguardo al lavoro e alla vita quotidiana, bilanciate dalle ansie per una situazione in rapido cambiamento.
  • Una nuova comprensione dei movimenti sociali alimentata dal supporto per #BlackLivesMatter: le persone continuano a discutere ed evolvere il loro comportamento per andare oltre le azioni performative e una tantum e impegnarsi in alleanze trasformative.

Data la complessità e il peso emotivo di questi problemi, perché i marchi dovrebbero intervenire sui canali dei social media tradizionalmente utilizzati per il marketing? I nostri dati di #BrandsGetReal ci mostrano che il pubblico desidera effettivamente che i marchi si esprimano su questioni sociali e utilizzino i loro feed sociali come piattaforma.

Il pubblico ritiene che i marchi siano ben posizionati per colmare il divario tra diversi gruppi di persone e ottenere ampia attenzione. Secondo il nostro sondaggio in #BrandsGetReal: ciò che i consumatori vogliono dai marchi in una società divisa , quasi quattro consumatori su cinque ritengono che i marchi possano mettere in contatto persone con background e convinzioni diverse per molteplici ragioni. Queste ragioni includono il fatto che i marchi offrono prodotti e servizi che attirano una vasta gamma di clienti e che i marchi hanno le risorse e la presenza per ricevere un'attenzione significativa da parte dei media.

grafico: perché i consumatori credono che i marchi siano in grado di connettere persone di convinzioni diverse

Inoltre, nel nostro sondaggio #BrandsGetReal 2019, Il 66% dei consumatori ha affermato di ritenere che i marchi dovrebbero prendere in considerazione le questioni sociali perché possono creare un vero cambiamento , mentre il 63% ha ribadito che i brand hanno la piattaforma per raggiungere un vasto pubblico.

Queste convinzioni dei consumatori non erano collegate a nessuna specifica affiliazione politica. La maggioranza dei consumatori di tutte le affiliazioni politiche ha ritenuto che i marchi dovrebbero prendere una posizione sulle questioni sociali.

grafico: i consumatori di tutte le affiliazioni politiche vogliono che i marchi prendano posizione

Nonostante l'ascesa di cultura del richiamo Nella coscienza popolare, partecipare a questioni sociali può anche aumentare la fiducia dei consumatori nel tuo marchio e aiutarti a riprenderti dai passi falsi nella messaggistica. Nel #BrandsGetReal: Social media ed evoluzione della trasparenza , l'abbiamo trovato nove consumatori su 10 hanno maggiori probabilità di offrire ai marchi che sono altamente trasparenti una seconda possibilità dopo esperienze negative, e l'85% è più propenso a mantenerli durante le crisi. Essere umani e autentici sulle questioni sociali è un modo per costruire questa cultura della trasparenza.

I social media consentono ai marchi di guidare su questioni importanti

Non solo il pubblico vuole che i marchi parlino dei movimenti sociali, ma vedono i social media come il canale per farlo. Nei nostri dati #BrandsGetReal 2019, quasi la metà dei consumatori (47%) ha dichiarato di volere che i marchi prendano posizione sui social media .

Secondo i nostri dati #BrandsGetReal del 2018, il pubblico vede i social media come un modo chiave per rimanere regolarmente in contatto con gli altri, compresi quelli con opinioni o convinzioni diverse, e rimanere informato.

come il sociale costruisce la connessione

Presi insieme ai dati che mostrano che le persone guardano ai marchi per colmare il divario tra quelli con punti di vista diversi, i social media sono la piattaforma ideale per i marchi per utilizzare la loro portata e influenza per costruire connessioni.

Mentre il 55% dei consumatori desiderava che i marchi sui social media li aiutassero a metterli in contatto con persone che la pensano allo stesso modo e il 36% cercava comunità a cui appartenere, abbiamo anche scoperto che più della metà dei conservatori (51%) e dei liberali (54%) vorrebbe entrare in contatto con persone che sono diverse da loro .

I marchi dovrebbero essere consapevoli dell'impatto delle loro azioni sui social media. Nel nostro sondaggio del 2019, il 41% dei consumatori ha affermato che i post sui social dei brand hanno influenzato le loro opinioni su questioni pubbliche, con un aumento del 21% rispetto alla stessa domanda nel 2017. I marchi sono stati efficaci nell'incoraggiare il proprio pubblico a ricercare ulteriormente i problemi (61%) e a partecipare all'azione pubblica , comprese azioni come la donazione per cause (55%) e la registrazione per votare (53%).

grafico: è più probabile che i consumatori intraprendano azioni positive su questioni sociali quando richiesto dai marchi

Come i marchi possono prestare la loro voce ai movimenti sociali

È più importante che mai che i brand affrontino le questioni sociali in un modo che sia significativo e che si adatti alla voce e all'immagine specifiche di un brand.

L'era delle fake news e maggiore alfabetizzazione mediatica significa che il pubblico è sempre più consapevole di fattori come le disconnessioni tra i messaggi pubblicati sui feed social dei brand rispetto alle loro effettive operazioni aziendali.

Il pubblico è anche più esperto sulle tattiche di marketing standard e, con l'elevato volume di discussioni su argomenti importanti sui social media nel suo insieme, si affatica più rapidamente con messaggi che sembrano vuoti o performativi, senza mostrare un impegno per un cambiamento maggiore.

Cosa considerare prima che il tuo marchio intervenga

Ci sono rischi nell'impegnarsi in questioni politicizzate senza preparare attentamente il messaggio. Nei nostri dati #BrandsGetReal del 2019, oltre la metà (55%) dei consumatori ha dichiarato che boicotterebbe un marchio con la cui posizione non era d'accordo. Tuttavia, quando i consumatori concordano con la posizione di un marchio, il 37% dei consumatori afferma che consiglierebbe il marchio ad amici e familiari . Inoltre, il 36% ha affermato che avrebbe acquistato di più da quel marchio e il 29% lo avrebbe elogiato o promosso pubblicamente.

Gli esperti di marketing rischiano di rimanere coinvolti nella paralisi dell'analisi su come bilanciare la potenziale disconnessione tra lo spostamento di potenziali clienti attraverso il tuo funnel e il rimanere reattivi a problemi sociali inaspettati. Eppure gli eventi recenti hanno dimostrato ciò che abbiamo visto nei dati: il pubblico non vuole che i brand rimangano in silenzio o neutrali durante le opportunità di cambiamento sociale.

Prima di valutare i social media, assicurati che il tuo marchio stia intraprendendo le azioni giuste per sostenere il tuo messaggio. Nel nostro sondaggio del 2019, Il 43% dei consumatori ha affermato che i marchi dovrebbero parlare quando un problema ha un impatto diretto sulla loro attività e il 38% ha affermato che i marchi dovrebbero prendere posizione quando un argomento si riferisce ai valori di un'azienda.

grafico: quando i consumatori vogliono che i marchi prendano posizione

Il pubblico vedrà attraverso i tentativi di parlare dei problemi solo per essere parte di un argomento di tendenza. Assicurati che le tue azioni come un'intera azienda sostengano ciò che stai sposando sui social. Ad esempio, se il tuo marchio non evidenzia la diversità nel tuo marketing fino ad oggi o non ha una base di dipendenti diversificata, pesare sulla rappresentazione sembrerà vuoto e potrebbe facilmente provocare una reazione.

Invece di evitare il problema o pubblicare un messaggio generico, delinea i passaggi per apportare modifiche al tuo marchio. Abbraccia la trasparenza evidenziando alcune delle discussioni interne e delle sfide che il tuo marchio sta affrontando.

Infine, sii pronto a sostenere qualsiasi dichiarazione importante con sforzi continui. Ciò include la preparazione del tuo team sociale per essere allineato sulla messaggistica e riaffermare la tua posizione durante le risposte e le reazioni continue a qualsiasi posizione che prendi.

I nostri dati passati mostrano che il pubblico desidera che i marchi rispondano ai movimenti sociali con un'azione continua, incluso il lavoro con organizzazioni non profit o attraverso contenuti e risposte costanti. Fai un bilancio del tuo voce del marchio e valuta quanto sono pronti i tuoi messaggi e il tuo team a rispondere ai problemi sociali. Questo ti può aiutare navigare in crisi inaspettate e contribuire in un modo che sia significativo sia per il tuo pubblico specifico che per il problema in generale.

grafico: come i brand dovrebbero prendere posizione sui social media secondo i consumatori

Passaggi successivi per i marchi

Non c'è dubbio che il panorama sociale nel 2020 continuerà a sfidare sia i professionisti del marketing che il pubblico sui social media a rivalutare continuamente ciò che dicono, come lo dicono e come stanno effettivamente influenzando i movimenti sociali.

Utilizza queste statistiche per guidare la tua azione e non esitare di fronte alle significative opportunità offerte dai social per essere un leader e contribuire a plasmare la conversazione per sempre. Come abbiamo visto in più anni di sondaggi #BrandsGetReal, i social media forniscono una piattaforma preziosa per avere un impatto positivo sui problemi sociali e connettersi più profondamente con il pubblico, anche durante l'incertezza continua.

Mentre il tuo marchio esplora questa nuova comprensione dei movimenti sociali, vedi il nostro raccomandazioni per 5 modi per sviluppare una strategia a lungo termine per la diversità, l'equità e l'inclusione sui social media .