Se stai cercando modi per rafforzare il tuo marchio e avere conversazioni migliori con i tuoi clienti, devi creare una community di brand.



Le comunità di marchi riuniscono i tuoi clienti più fedeli in un unico posto, il che è una grande vittoria per qualsiasi marchio. Inoltre, queste comunità consentono al tuo pubblico di chattare con persone che la pensano allo stesso modo.



Per aiutarti a capire meglio cos'è esattamente una brand community, perché è così importante per la tua attività e come crearne una di successo, abbiamo messo insieme questa guida rapida da condividere con te.






941 numero angelico

Iniziamo.

Cos'è una brand community?

In termini più semplici, a comunità di marca mostra al meglio la fedeltà al marchio. Le persone nella tua brand community sono coinvolte emotivamente; acquisteranno dalla tua azienda, digeriranno i tuoi contenuti, racconteranno ai loro amici e familiari della tua azienda e altro ancora.

Ma una brand community lo è non lo stesso della consapevolezza del marchio.



Solo perché qualcuno conosce o ha acquistato dal tuo marchio non significa che faccia parte di una community di brand impegnata o addirittura coinvolgente.



Invece, la community del tuo marchio è composta da persone che seguono tutti i tuoi contenuti sui social media, che condividono i tuoi prodotti / servizi e contenuti con gli altri e che amano vedere tutto ciò che fa il tuo marchio.

Più semplicemente, una brand community è un luogo in cui le persone che hanno un connessione emotiva al tuo marchio possono connettersi tra loro e con il tuo marchio.



Perché dovresti costruire una brand community?

È importante capire che la tua community di brand esiste già sui social media. Il tuo lavoro è trovare questa comunità, entrare in contatto con essa direttamente e costruire una strategia per consentire alle persone all'interno della comunità di interagire tra loro.



E vuoi farlo perché la tua community di marca è un potente strumento di business.



Immagina di avere un gruppo di persone che utilizzano regolarmente il tuo prodotto o servizio a cui puoi rivolgerti regolarmente. Con questo gruppo, puoi testare nuovi modelli di prodotto, chiedere informazioni sulle versioni di funzionalità, condividere contenuti del blog e raccogliere feedback generali per il miglioramento.

Perché questa community può aiutare il tuo marchio a prendere decisioni guidate dal cliente e spargi la voce sulla tua attività, assicurati di costruire una comunità forte che prospera e premia i membri della tua comunità.

Parliamo di come puoi costruire una brand community di successo che sia reciprocamente vantaggiosa sia per il tuo brand che per il tuo pubblico.


111 amore significato

Come costruire una brand community di successo

Ci sono già persone là fuori che amano il tuo marchio. Ora è il momento di riunirli tutti insieme e costruire uno spazio per loro.

Costruire una brand community di successo possono apparire in molte forme diverse e non esiste una strategia valida per tutti. Tuttavia, ti guideremo attraverso alcuni passaggi essenziali che possono aiutarti a determinare la migliore community di brand per te.

1. Definisci il tuo marchio

Se vuoi costruire una comunità attorno al tuo marchio, devi sapere qual è il tuo marchio. Questo va oltre ciò che la tua azienda vende o offre.

Ciò coinvolge la tua missione, visione aziendale, voce del marchio e personalità. Cosa sta cercando di fare il tuo marchio? Chi sta cercando di aiutare? Per cosa vuole essere conosciuto?


cosa significa 247?

Tutti questi sono importanti da definire prima di costruire una comunità. Perché più mostri di cosa tratta il tuo marchio, più attirerai il pubblico di destinazione che stai cercando.

2. Definisci gli obiettivi e le metriche del tuo marchio

Come accennato in precedenza, le comunità di marchi sono un modo per prendere decisioni guidate dai clienti e diffondere la parola sulla tua attività. Ma dovresti porsi molte domande prima di creare una brand community.

Queste sono solo alcune domande di esempio che dovresti porre per guidarti nella giusta direzione quando sviluppi una strategia per la community del tuo marchio.

  • In definitiva, qual è lo scopo dietro la community?
  • Stai aiutando le persone a ottenere risposte alle domande sul tuo prodotto? O della loro professione?
  • Cosa stai facendo affinché i membri della tua comunità rimangano coinvolti?
  • Come stai misurando il successo della tua brand community?
  • Quali metriche desideri monitorare? Piombo generazioni? Conversioni?
  • In che modo gli obiettivi della tua brand community aiuteranno con gli obiettivi della tua azienda? Ad esempio, in che modo una brand community aiuterà il marketing, il supporto e le vendite?

Una volta impostati questi obiettivi e metriche, i due passaggi successivi saranno più facili da gestire.

3. Scegli una piattaforma della comunità

Esistono diverse opzioni quando si tratta di creare la base della tua community di brand.

Tratterò alcuni esempi popolari e di successo in modo da poter prendere in considerazione alcune opzioni di ciò che potrebbe funzionare meglio per il tuo marchio e il tuo pubblico.

Forum

Un forum è un ottimo modo per una comunità molto più ampia di essere in grado di parlare di interessi condivisi, indipendentemente dal fatto che riguardino direttamente il marchio o meno.

Prendere Comunità di Spotify , per esempio. Poiché Spotify è un'enorme piattaforma di streaming musicale con un vasto pubblico, un forum funziona perfettamente per loro.

comunità di marca - spotify

Sia che le persone stiano parlando della musica che amano o condividano nuovi artisti o playlist sulla piattaforma, i forum sono un ottimo modo per il marchio di Spotify di coltivare conversazioni nel loro settore con la loro piattaforma di streaming musicale al centro.

Social media

Esistono due modi diversi per gestire la tua community sui social media: coinvolgendoti attraverso la tua piattaforma o creando un gruppo di social media.


vedo 111 ovunque

Un ottimo esempio di un marchio che utilizza la propria presenza sui social media per la creazione di una comunità è il rivenditore di gioielli Ring Concierge .

Il Account aziendale Instagram è gestita dalla donna proprietaria dell'azienda ed è molto attiva e trasparente con il suo pubblico. Utilizza le storie di Instagram del marchio per comunicare regolarmente con il suo pubblico, spesso tenendo domande e risposte e facendo votare i follower su potenziali nuovi prodotti.

comunità di marca - storie instagram di ring concierge

Le comunità possono anche essere create tramite un hashtag, in modo simile a come ha fatto l'app di fotoritocco A Color Story. Presentano foto che vengono pubblicate utilizzando il hashtag di marca #AColorStory sul loro feed, rafforzando la fedeltà al marchio e aggiungendo l'autenticità generata dagli utenti al loro feed.

comunità di marca - un hashtag di storia a colori

L'ultimo modo per utilizzare i social media è creare un gruppo effettivo a cui i clienti e i membri della comunità si uniscono e utilizzano per interagire con te. I gruppi Facebook o LinkedIn sono i più popolari per questo.

Vedere un esempio di seguito dal software di progettazione grafica Visme. Hanno creato un gruppo Facebook chiamato The Visme Lounge, dove i loro utenti più fedeli e coinvolti si recano per condividere i loro progetti e raccogliere idee.

comunità di marca - visme lounge

Poiché i marchi possono creare e gestire gruppi di Facebook, è molto più facile utilizzare questa strada come piattaforma di comunità di marchi di successo.

Premi o programmi di affiliazione

Un altro modo per approfondire la community del tuo marchio è creare un programma che restituisca i tuoi clienti o referral più fedeli.

Un programma di premi spesso offre vantaggi ai clienti abituali e un ottimo esempio di questo può essere visto con Starbucks .

comunità di marca - premi Starbucks

Ogni volta che un membro di Rewards effettua un ordine tramite l'app Starbucks, guadagna Stelle che si sommano a vantaggi, come caffè espresso o bevande gratuite.


angolo numero 123

Un programma di affiliazione è un altro modo per premiare i clienti fedeli e le persone che indirizzano i clienti alla tua attività. Creando un programma che consente a questi clienti di ricevere un pagamento per ogni persona a cui fanno riferimento, stai costruendo una community più grande e migliore.

Piattaforme di comunità di terze parti

Molte volte, i marchi scelgono di utilizzare piattaforme di terze parti per aiutarli a facilitare una comunità.

Le opzioni per questo includono siti come Slack e Mobilitare , dove puoi creare vari canali / argomenti per i membri della tua comunità da controllare e avviare conversazioni.

4. Interagisci regolarmente con la community del tuo marchio

Dai ai membri della tua comunità un motivo per restare coinvolti. Rispondi a tutte le domande, crea post di discussione e incoraggia nuove conversazioni con la tua comunità.

Germogli strumenti di coinvolgimento sui social media può aiutarti a non perdere nemmeno un post di qualcuno nella tua comunità in modo da poter continuare a coltivare relazioni con tutti i tuoi clienti più fedeli.

Usa HASHTAG

Crea oggi la tua community di brand

Pronto per iniziare a costruire la tua community di brand?

Usa i social media come una risorsa preziosa oltre a semplici impegni e menzioni. Interagisci con i tuoi clienti e potenziali clienti in un modo che li faccia sentire preziosi per il marchio stesso. Per saperne di più sulla creazione di solide relazioni con il tuo pubblico sui social media, controlla il nostro ultimo indice HASHTAGS. .